COTONE ORGANICO – amico dell’ambiente e delle pelli sensibili

Quando parliamo di indumenti pensati per i più piccoli e adatti alla loro pelle delicata non possiamo non parlare di cotone organico.

Sono sempre di più le famiglie che scelgono di impiegare questo tessuto per i bambini o per chi possiede una pelle particolarmente sensibile. 

Differenza tra cotone organico e cotone tradizionale

Il cotone biologico o organico è un tessuto di origine naturale realizzato attraverso processi completamente differenti rispetto a quelli utilizzati per produrre il cotone tradizionale.

Un cotone amico dell’ambiente

Il cotone organico è frutto di una coltivazione non intensiva. Non si avvale cioè di pesticidi, diserbanti e sostanze chimiche, dannose per la salute della pelle e dell’intero ecosistema. 

Nella produzione biologica ogni bambagia di cotone viene raccolta a mano anziché a macchina. Questa procedura serve per mantenere intatte le fibre da filare ed è inoltre lavorato esclusivamente con sbiancanti e coloranti naturali al 100%.

Una scelta che protegge le pelli sensibili 

Oltre a offrire un notevole vantaggio per l’ambiente, questo cotone può essere indossato anche da chi soffre frequentemente di irritazioni della pelle, allergie o dermatiti. 

L’assenza di residui chimici e metalli utilizzati nella tintura e nella lavorazione industriale rende questo cotone perfetto per la pelle del neonato, che in più godrà della maggiore morbidezza e traspirabilità del tessuto. 

La sua capacità di assorbire il sudore senza trattenere i cattivi odori favorisce anche la naturale regolazione dell’umidità e della temperatura corporea. La robustezza delle sue fibre lo rende più resistente all’usura e al lavaggio, che potrà essere eseguito anche solo con prodotti naturali. 

Come riconoscere il cotone organico da un cotone standard?

Nonostante tutte queste caratteristiche risultino abbastanza evidenti già al tocco e a un occhio attento, esistono degli strumenti per avere la certezza che quello che acquistiamo è effettivamente cotone organico.

Si tratta di certificazioni ufficiali riportate sull’etichetta che garantiscono la qualità e le caratteristiche del prodotti, un controllo sull’intera filiera produttiva, dalla coltivazione alla distribuzione. 

Al momento le certificazioni più diffuse riconosciute a livello globale sono OCS, OCS 100 e  GOTS. Sono rilasciate da società indipendenti che si assicurano di fornire il marchio solo alle aziende che rispettano tutti gli standard qualitativi previsti dalla normativa. 

Per conoscere le aziende che producono questo prezioso tessuto realizzando abbigliamento e accessori deliziosi e confortevoli, consulta i CONSIGLI DELLE MEGAMAMME.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Post